Evento > In "rete" per la vita

IN "RETE" PER LA VITA Rianimazione cardiopolmonare di base e defibrillazione precoce
corsi BLSD per operatori non sanitari
 
L’Ospedale Riabilitativo di Alta Specializzazione di Motta di Livenza, già riconosciuto Ospedale Nodo di Rete monospecialistico di riferimento regionale (DGRV 2122 del 19 novembre 2013) all’interno degli ambiti di specializzazione promuove e realizza percorsi di prevenzione in ambito cardiologico.
In questo quadro è diventato centro permanente di formazione accreditato in base alla D.G.R. della Regione Veneto nr 4282/09 per l’erogazione di percorsi formativi in ambito BLS-D (BASIC LIFE SUPPORT – DEFIBRILLATION), in accordo con il SUEM di Treviso.
Nel 2013 l’allora Ministro della Salute, Renato Balduzzi, di concerto con il Ministro per lo Sport, Piero Gnudi, ha firmato il decreto ministeriale “Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri salvavita”. Un decreto che, affiancandosi ad una importante campagna di sensibilizzazione e alla sempre maggiore diffusione sul territorio di defibrillatori, ha generato una importante domanda in materia di formazione all’utilizzo di questi strumenti.
I dati testimoniano che in caso di arresto cardio-circolatorio intervenire con efficacia (tramite massaggio cardiaco e utilizzo di defibrillatori) entro i primi 5 minuti dall’evento indice può aumentare del 50% la possibilità di sopravvivenza. La maggior parte degli episodi avviene in presenza di qualcuno che potrebbe intervenire se adeguatamente formato e preparato alla gestione dell’emergenza. Pertanto la diffusione di competenze nell’ambito degli interventi di sostegno di base alle funzioni vitali diventano dunque strumento di primo intervento di assoluto rilievo, nell’attesa dell’arrivo dei soccorsi.
l’ORAS, per rispondere ad una crescente sensibilità da parte dei cittadini e di quanti si trovano a gestire e coordinare manifestazioni sportive o a carattere pubblico ha avviato, in collaborazione con importanti enti istituzionali (Associazione Amici del Cuore, Associazione Lepido Rocco, Comuni di Motta di Livenza e di Meduna di Livenza), una rilevante iniziativa volta a sviluppare le competenze necessarie per gestire un intervento in caso di arresto cardiocircolatorio.
Una sinergia fortemente radicata sul territorio che valorizza le diverse competenze, il ruolo dell’Ospedale di Motta e del suo personale docente altamente qualificato e, soprattutto, la volontà di realizzare, un’iniziativa di sicuro impatto per la cittadinanza che, oltre alla realizzazione di percorsi di formazione specifica, è finalizzata a promuovere una diffusa cultura legata al pronto intervento e al supporto reciproco ed a favorire la realizzazione sul territorio di una rete attiva di soggetti che unisca competenze, responsabilità e partecipazione.
 
 
 


ULTERIORI INFORMAZIONI OPERATIVE
RESPONSABILE DEI CORSI: Dott.ssa Lorenza Dal Corso
DOCENTI:
Dott.ssa Lorenza Dal Corso specialista in Cardiologia
Dott.ssa Francesca Borsatto specialista in Cardiologia
Dott. Davor Perkovic specialista in Medicina Interna
Cristina Lorenzon Infermiera
DURATA DEI CORSI: 5 ore

CONTENUTI e METODOLOGIA DIDATTICA
 
  1. Significato e applicazione del BLS, cause e segni d’allarme di arresto cardiaco e arresto respiratorio, illustrazione della catena della sopravvivenza, fasi del BLS, ABC del soccorso - Lezione integrata con flash di stimolo.
  2. Manovre specifiche del BLS - I docenti dimostrano le tecniche di rianimazione direttamente sul manichino mentre i discenti osservano.
  3. Ostruzione delle vie aeree: cause e trattamento - I docenti dimostrano le manovre per disostruire le vie aeree secondo due modaltà:
    • da paziente cosciente, dimostrando la tecnica tra di loro;
    • da paziente incosciente, direttamente sul manichino.
  4. Esecuzione diretta BLS-D - I partecipanti provano singolarmente e successivamente a coppie le varie fasi di rianimazione apprese nella prima parte  del corso.
  5. Uso e gestione del defibrillatore, uso del defibrillatore in caso di arresto cardiaco, rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione precoce -  I docenti dimostrano le manovre per disostruire le vie aeree secondo due modaltà:
    • arresto cardiaco < di cinque minuti;
    • arresto cardiaco > di cinque minuti.
  6. Prova pratica di rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione precoce - Simulazione di scenari di emergenza in cui i discenti devono eseguire e gestire (direttamente su manichino) le manovre di rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione precoce.
  7. Questionario di valutazione dell’apprendimento e chiusura lavori - Compilazione del questionario e dibattito guidato tra esperto/i e partecipanti.
SEDE: Ospedale Riabilitativo di Alta Specializzazione Via Padre Leonardo Bello, 3/c - 31045 Motta di Livenza
CONTATTI: Ufficio Formazione tel 0422-287282
  • Ospedale Riabilitativo di Alta Specializzazione Via Padre Leonardo Bello, 3/c
    Motta di Livenza (TV)

OSPEDALE RIABILITATIVO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE


L’ORAS svolge le seguenti attività:
  • riabilitazione cardiovascolare e polmonare in regime di ricovero ordinario e day hospital;
  • riabilitazione di alta specialità, dedicata alle gravi cerebrolesioni acquisite e mielolesioni in regime di ricovero ordinario e day hospital;
  • riabilitazione muscolo scheletrica in regime di ricovero ordinario, day hospital e ambulatoriale;
  • medicina generale e lungodegenza in regime di ricovero ordinario;
  • specialistica ambulatoriale;
  • percorsi check-up.
Contatti Aziendali
Via Padre Leonardo Bello 3/c
31045 - Motta di Livenza (TV)
+39 0422287111 www.ospedalemotta.it
Ulteriori informazioni
L'Ospedale Riabilitativo di Alta Specializzazione di Motta di Livenza, progetto di sperimentazione gestionale della Regione Veneto in ambito sanitario, è nato nel gennaio 2004 dalla riconversione della precedente struttura ospedaliera per acuti in una struttura ospedaliera riabilitativa di eccellenza, con la costituzione di una Società a capitale misto pubblico-privato (ULSS 9 Treviso, Casa di Cura Abano Terme e Comune di Motta di Livenza), accreditata con il SSN e con le stesse finalità di una struttura pubblica.
La realtà di ORAS, in quanto struttura a prevalente vocazione riabilitativa, ha posto da sempre attenzione ai temi della continuità assistenziale e del forte raccordo con le realtà territoriali, impegno che nel 2007 si è concretizzato anche attraverso il riconoscimento formale e conseguente costituzione del Dipartimento Interaziendale di Riabilitazione con l’Azienda ULLS 9 di Treviso.
L’Ospedale, riconosciuto nel 2013 nodo di rete monospecialistico di riferimento regionale, accoglie in regime di degenza ordinaria e diurna (Day Hospital), pazienti che necessitano di progetti riabilitativi per disabilità di varia origine, siano esse transitorie o permanenti. Prende in carico da una area vasta della Regione Veneto, pazienti sempre più complessi sia sul piano clinico – assistenziale che strettamente riabilitativo, garantendo, grazie all’esperienza acquisita in questi anni dai team riabilitativi multi professionali e multidisciplinari, la realizzazione di percorsi riabilitativi articolati che prevedono programmi diversificati in base alla patologia, alla stabilità clinica e alle necessità del soggetto e una gestione nel complesso qualitativamente elevata anche di malati particolarmente fragili e complessi.
In particolare, l’Unità Operativa di Cardiologia Riabilitativa e Preventiva della struttura prende in carico, in degenza sub-intensiva, persone con esiti di interventi cardiochirurgici molto precocemente (4-5 giornate dall’intervento cardiochirurgico) e pazienti con patologie disabilitanti di origine cardiologica, pneumologica ed angiologica.
Le Unità Operative di Medicina Fisica Riabilitativa – Unità Gravi Cerebrolesioni e Mielolesioni e di Medicina Fisica e Recupero Funzionale svolgono attività di riabilitazione, in degenza ordinaria, diurna (Day Hospital) ed in regime ambulatoriale, per persone di ogni età affette da disabilità, transitorie o permanenti, per menomazioni fisiche e cognitive dovute a diverse cause (malattie muscolo-scheletriche, neurologiche, viscerali). L’Unità Operativa di Medicina Fisica Riabilitativa –Unità Gravi Cerebrolesioni e Mielolesioni include un modulo di alta specialità riabilitativa per le gravi cerebrolesioni acquisite (traumi cranici, gravi emorragie cerebrali e anossie cerebrali) e per le lesioni del midollo spinale.
 
Un Servizio Poliambulatoriale di livello garantisce attività specialistiche multidisciplinari primariamente a supporto dei pazienti ricoverati presso le diverse Unità Operative nonché per quelli provenienti dal territorio di Motta di Livenza, dalla provincia di Treviso e dalle province limitrofe, il tutto in un’ottica di “presa in carico globale” del paziente.
L’attività ambulatoriale assicura tutte le prestazioni specialistiche maggiori, con particolare riguardo ai servizi rivolti alla diagnostica per immagini ecotomografica.
 
Tra i servizi disponibili a pagamento vi sono i percorsi check-up personalizzati, messi a punto per fornire risposte sempre più vicine alle esigenze delle persone che desiderano effettuare un controllo del proprio stato di salute ed identificare i propri fattori di rischio.
I check-up sono mirati per la singola persona in studio, in relazione all’età, al sesso, e, dopo un attento esame da parte del medico, alle sue caratteristiche familiari e personali.
I percorsi check-up normalmente si realizzano in una mezza giornata e sono servizi che si effettuano previa prenotazione. (http://www.ospedalemotta.it/it/check-up/).
 
Calendario Expo Veneto

Date svolgimento evento

Clicca sul giorno d'interesse per aggiungerlo tra i tuoi preferiti.

1 Data NON disponibile 1 Data disponibile 1 Data d'interesse