Evento > L'Expo 2015 in fattoria

L'EXPO 2015 IN FATTORIA Nella Fattoria Didattica Borgoluce i visitatori, adulti e bambini, trovano gli strumenti per comprendere le tematiche proposte dall'Esposizione Universale di Milano, legate alla produzione e al consumo del cibo, tra tradizione e innovazione, qualità e sostenibilità. 
Quattro sono i percorsi tematici creati intorno ai temi dell'Expo 2015  e declinati in base all'età dei visitatori:
 
Dalla spiga al pane
La famiglia contadina produceva il pane da sé, non aveva necessità di acquistarlo dal fornaio! Durante il laboratorio si osserva l’intero ciclo della produzione del pane, partendo dal frumento: germogli, chicchi, farina, attrezzi agricoli (falce, macina, setaccio, buratto) e attrezzi da cucina. Infine si lavorano gli ingredienti per la preparazione delle pagnotte, si infornano e… si gustano!
 
Le erbe spontanee, fonte di nutrimento e simbolo di biodiversità
Prima dell'avvento dell'agricoltura e dell'allevamento gli uomini si cibavano di erbe spontanee e animali selvatici, oggi che le coltivazioni costituiscono la fonte primaria dell'alimentazione, le erbe spontanee restano in uso solo nella cucina della tradizione contadina, ma crescono ancora negli spazi non coltivati e costituiscono un'esempio di biodiversità. Dalla casa contadina si parte alla scoperta del paesaggio agricolo e si impara a distinguere gli elementi creati dall'uomo da quelli naturali, e a comprendere l'importanza della biodiversità. Tra campi coltivati, pascoli e bosco si riconoscono e raccolgono le erbe spontanee e si apprendono i loro usi in cucina.
 
La bufala che risorsa: dalla mozzarella all'energia
Un percorso per imparare a riconoscere le differenze tra il latte vaccino e quello bufalino, e scoprire le caratteristiche della mozzarella di bufala. Si segue l'intero ciclo produttivo attraverso la stalla e il caseificio per capire cos'è una filiera e perché deve essere corta per garantire qualità e sostenibilità del prodotto. Infine, con la visita al biodigestore si comprende come nel ciclo produttivo tutto sia importante, perfino il letame, da cui si può produrre energia per scaldare la stalla e concime organico per i campi.

La rivoluzione della polenta: il mais dall'America alle campagne venete
Nel resto d'Italia i veneti sono spesso definiti "polentoni", scopriamo perché! Raccontiamo ai visitatori come il mais proveniente dall'America latina è diventato prodotto tipico della tradizione agricola e culinaria del Veneto; spieghiamo l'importanza del recupero di una varietà come il Biancoperla, per tutelare la biodiversità agricola e la cultura di un luogo. Dai sottoprodotti della lavorazione del mais, l'azienda agricola Borgoluce produce energia pulita: è il punto di partenza per comprendere come le attività si integrino tra loro per utilizzare responsabilmente le risorse ed evitare sprechi.
 



ULTERIORI INFORMAZIONI OPERATIVE
La prenotazione è obbligatoria.
Per info e costi contattare Borgoluce:
Tel. +39 0438 435287 (orari d'ufficio)
Mail info@borgoluce.it

 
Le attività si svolgono interamente nella tenuta Borgoluce, in due sedi distinte.
Casa Forcolera: caratteristico edificio rurale in collina, immerso nella natura tra vigneti, uliveti, pascoli e boschi
Mandre: storico complesso aziendale in pianura, con campi, stalla, caseificio, biodigestore e museo
Le due sedi distano circa 6 km.

Il numero massimo di partecipanti per gruppo è di 20/25 persone, con un massimo di due gruppi.
Il pulmino da 20/25 posti arriva direttamente a Casa Forcolera, pullman più grandi vengono lasciati ad un vicino parcheggio. Mandre è invece raggiungibile con ogni mezzo.
Si consiglia un abbigliamento comodo e sportivo. Le visite si effettuano anche in caso di brutto tempo.

È possibile dedicare la mattina al percorso didattico a Mandre e trasferirsi a Casa Forcolera per il pranzo al sacco e le attività del pomeriggio, o viceversa.
La pausa pranzo si può svolgere all'aperto oppure all'interno delle strutture, ed è prevista solo con il programma a giornata intera.
Su richiesta è possibile prenotare il pranzo alla Frasca Borgoluce di Mandre, con taglieri di salumi e formaggi dell'azienda agricola (per informazioni sui costi chiamare il 0438 435287).

Si prega di segnalare in anticipo la presenza di ragazzi disabili, per poter organizzare un’accoglienza adeguata.
 
  • Loc. Musile, 2
    Susegana (TV)

BORGOLUCE - MANDRE


1200 ha di superficie, con attività di coltivazione cerealicola, vigneto, bosco e pascolo;
allevamento allo stato brado di bovini, suini e ovini: stalla di bufale con annesso caseificio;
impianto di produzione di energia elettrica da biomasse;
produzione e vendità diretta di vini carni bovine e suine, salumi, formaggi e latticini da latte di bufala, miele, farine;
attività agrituristica con pernottamento in appartamenti e camere, ristorante, degustazione prodotti;
fattoria didattica
 
Contatti Aziendali
Località Musile 2
31058 - Susegana (TV)
00390438435287 www.borgoluce.it
Ulteriori informazioni
Azienda agricola storica appartenente alla famiglia Collalto da centinaia di anni, posta in sinistra Piave, tra i castelli di Collalto e San Salvatore.
E' situata in provincia di Treviso, nelle prime colline delle Prealpi, nella zona DOCG del Prosecco Superiore di Conegliano Valdobbiadene. 
Calendario Expo Veneto

Date svolgimento evento

Clicca sul giorno d'interesse per aggiungerlo tra i tuoi preferiti.

1 Data NON disponibile 1 Data disponibile 1 Data d'interesse