Evento > Remada a seconda

REMADA A SECONDA La Remada a seconda è una manifestazione sportiva che vuole valorizzare le antiche vie navigabili del Padovano e rientra perfettamente nella macro-tematica dell'Expo 2015: l'Acqua. Le imbarcazioni coinvolte percorreranno interamente il Canale di Battaglia e parzialmente il Vigenzone. La manifestazione ha come obiettivo principale la rinascita della navigabilità dei corsi d’acqua nel territorio tra i Colli Euganei e la Laguna veneta.
Le imbarcazioni navigheranno nel Canale di Battaglia e nel Vigenzone, partendo da Padova e toccando i Comuni di Montegrotto Terme e Battaglia Terme nel primo giorno e quelli di Pernumia, Due Carrare, Cartura, Bovolenta e Pontelongo nel secondo giorno della manifestazione.

Sabato 30 maggio si prevede un'escursione con un burcio (vecchia imbarcazione per le merci) lungo il Canale di Battaglia, con partenza da Padova Bassanello e arrivo nel pomeriggio a Battaglia Terme. 

SABATO 30 MAGGIO
ore 15.00 PADOVA (Quartiere Bassanello). Iscrizione sull’argine di fronte alla “Rari Nantes”. L’iscrizione è valida anche per la domenica. Costo: € 8,00. Omaggio a tutti i partecipanti: originale maglietta 35ª Remada a seconda
ore 16.00 Partenza (apertura manufatto)
ore 16.30 Arrivo a Montegrotto (località Mezzavia) con sosta e ristoro
ore 17.30 Partenza da Montegrotto
ore 18.00 Arrivo previsto a Battaglia Terme, incontro con le Autorità e con i Soci del Circolo Remiero “El Bisato”
 
In serata iniziative varie a cura del Comitato Locale.

Programma centro storico di Battaglia Terme:
Gli eventi si concentreranno in Via Terme, lungo il Canale di Battaglia che si animerà quindi di musica, teatro, profumi e allegria.
Il Museo della Navigazione Fluviale di Battaglia Terme resterà aperto al pubblico con l’iniziativa Strade liquide (orario 10-12, 15-18).

Ponte di Fero 
Ore 18.00 Arrivo Remada delle diverse Remiere
Ore 18.00-18.30 Trofeo Verganesi di Voga alla veneta

Pontei dei Scaini:
ore 18.30 - 19.00 la premiazione del Concorso di poesia organizzato con gli studenti delle scuole medie di Battaglia Terme, Pernumia, Due Carrare, Cartura, Bovolenta e Pontelongo
Ore 19.00 Rappresentazione teatrale "Quattro ciacole con San Zuane"

Nella serata, concerto dei Tyres e cena lungo via Terme (Osteria al barcon).

DOMENICA 31 MAGGIO
ore 7.00 Iscrizioni presso il ponte delle “Cioare”. € 8,00 a persona. Omaggio ai partecipanti originale maglietta 35ª Remada a Seconda
ore 8.00 Passaggio delle imbarcazioni attraverso la Conca della navigazione fluviale dal Canale di Battaglia al Vigenzone
ore 9.00 Benedizione delle imbarcazioni, partenza dal Ponte delle “Cioare”
ore 9.15 Pernumia passo Acquanera - Colazione volante
ore 10.00 Due Carrare Ponte de Riva - Cuccagna “Brinca el sacheto”
ore 10.45 Cartura, località Cagnola - Ristoro sull’argine sinistro
 
BOVOLENTA
ore 12.15 Arrivo e sosta al “Porto alla Ponta”, Presso l’arcostruttura (zona Palestra) Stand gastronomico della Pro Loco, pranzo con menù a scelta
ore 14.00 Esibizione folkloristica: Banda e majorettes di Villa Estense
ore 15.00 Partenza per Pontelongo
 
PONTELONGO 
ore 16.00 Arrivo previsto sull’argine sinistro
ore 17.00 Esibizione folkloristica: Banda e Majorettes di Villa Estense
ore 17.30 Ad insindacabile giudizio della Giuria saranno premiate le IMBARCAZIONI PIU’ CARATTERISTICHE


ULTERIORI INFORMAZIONI OPERATIVE
Si ringrazia il Sig. Florio Fumani per la disponibilità del burcio dal Bassanello a Battaglia Terme.
  • via terme
    battaglia terme (PD)

COMUNE DI BATTAGLIA TERME


Tutto l’entroterra alto-adriatico è un complesso intreccio di fiumi e canali e anche qui a Battaglia Terme questo carattere anfibio è ben rappresentato. Ci troviamo nella bassa pianura tra i Colli Euganei e la Laguna veneta,  solcata da importanti rotte fluviali, ma anche da itinerari minori che collegano abitazioni e piccoli villaggi, costruiti durante il secolare lavoro di costruzione dei paesaggi agrari.

 
Contatti Aziendali
via A. Volta 4
35041 - Battaglia terme (PD)
+39049525162 www.comune.battaglia-terme.pd.it/
Ulteriori informazioni
Battaglia Terme, insediamento rivierasco ed antico porto fluviale, si inserisce nel contesto della bassa pianura veneta. Ma il borgo ha una duplice identità: è anche una Porta del Parco Regionale dei Colli Euganei, proprio lì dove i colli abbracciano la pianura.

I primi documenti attendibili sulle origini di Battaglia risalgano all’inizio del XIII secolo, in concomitanza con lo scavo del canale Battaglia operato dal Comune di Padova tra il 1189 e il 1201. In breve tempo il piccolo borgo, da termale e agricolo, si trasforma in un centro industriale e commerciale.
L’energia necessaria per il funzionamento dei mulini, della segheria, dei magli e dei folli della cartiera è fornita dal forte dislivello - sette metri - esistente tra il Canale di Sopra e il Vigenzone. Questo salto d’acqua, cosa rara nella pianura veneta dove ci sono dislivelli di pochi metri su superficie di decine di kilometri quadrati,  ha rappresentato una notevole fonte di energia che ha animato le proto-industrie. Il dislivello è stato sapientemente regolato da un congegno idraulico detto Arco di Mezzo. L’energia idraulica prodotta dal salto d’acqua, alla fine dell’800 aiutò alla produzione dell’energia elettrica. Infatti, Battaglia Terme fu la seconda città italiana, dopo Milano, ad avere illuminazione pubblica.

Parallelamente all’intensa attività industriale, si sviluppa un’altrettanto intensa attività commerciale su barche, i celebri burci, soprattutto lungo il canale della Battaglia, verso Padova e Monselice, ma anche lungo il Vigenzone che, come è noto, dopo Bovolenta e Pontelongo, prosegue fino all’Adriatico. Per secoli, Battaglia con il suo porto si può dire che sia un continuo mercato per il concorso delli navigli, barche di Padova, Este, Chioggia, Ferrara e d’altri luoghi, che per diversi canali qui vengono a caricare farine, risi, scaglia per la calce e altre mercantie.

Tutto a Battaglia è collegato e in relazione con l’acqua, a cominciare dal toponimo il cui significato - dal greco “baptalea” luogo dei bagni - ricorda l’antica grotta termale naturale del Colle di S. Elena, nota già in epoca longobarda.
Le vicende relative alle acque termali rivestono un ruolo rilevante. Sul finire del secolo XVIII, Pietro Estense Selvatico diventa il vero artefice del periodo più splendido delle terme battagliensi. Viene costruito un lussuoso e confortevole stabilimento che ospita subito personaggi illustri e consolida definitivamente la tradizione termale di Battaglia. Stendhal definisce deliziosi i bagni di Battaglia. Nel 1936, demolito il vecchio edificio, si inaugura lo Stabilimento I.N.P.S. “Pietro d’Abano.
Contemporaneamente a quanto sopra, la segheria e l’officina del maglio, nei primi anni del secolo XX, si trasformano nelle Officine Rinaldi. La crescita della fabbrica è talmente impetuosa che le officine diventano in breve tempo la maggiore industria locale.

Qualcuno ha detto: “Se avessi disegnato un paese da bambino, avrei disegnato un castello (Catajo), una dimora nobiliare (Villa Selvatico-Sartori), un canale d'acqua e dei colli come sfondo”, ma Battaglia Terme è più di tutto questo!
Calendario Expo Veneto

Date svolgimento evento

Clicca sul giorno d'interesse per aggiungerlo tra i tuoi preferiti.

1 Data NON disponibile 1 Data disponibile 1 Data d'interesse